Categoria: Amigurumi

Il termine amigurumi deriva dalla parola giapponese ami (lavorare a maglia o uncinetto) enuigurumi (peluche). Con questa tecnica, infatti, si realizzano pupazzi, bambole, animali, ma anche gioielli, piante, oggetti e decorazioni tridimensionali per ogni occasione.

La tecnica è semplice; si basa sui punti base dell’uncinetto. In particolare, bisognerà conoscere come fare la maglia bassa, la maglia bassissima, gli aumenti e le diminuzioni di maglie. L’avvio del lavoro, invece, può essere circolare o con le catenelle. Nel primo caso serve conoscere come fare l’anello magico. Solitamente si segue uno schema ma, con il tempo e la pratica, possiamo anche inventarli da soli.

Per realizzare i nostri amigurumi occorrono pochi materiali. Tra gli attrezzi, oltre ad uncinetto o ferri da maglia, serviranno ago da lana, ago da cucire e un paio di forbici. Per evitare di perdere il conto delle maglie ci serviranno anche i marcapunti. Gli amigurumi possono essere realizzati con filati di lana o cotone colorati. Per l’imbottitura, invece, useremo della semplice ovatta.