Cartamodello: cosa è, come si legge e si usa. Consigli utili

Cartamodello: cosa è, come si legge e si usa. Consigli utili

Cartamodello: cosa è, come si legge e si usa. Consigli utili

Il cartamodello è la rappresentazione su carta delle varie parti che costituiscono un modello da tagliare su stoffa per poi cucire e confezionare un capo d’abbigliamento.

Sono gli esperti in modellistica che, attraverso competenze specifiche, creano i modelli e riportano sul foglio le linee con strumenti e programmi specifici. Esistono, però, anche metodi differenti, e alternativi, per fare un cartamodello fai da te.

Il foglio, stampato fronte e retro, al centro delle riviste di settore, riporta le sagome di tutti i modelli, anche multitaglia, proposti in quel numero; su di esso troviamo anche altre informazioni per ricavare il modello scelto. A questo punto, prima di tracciare e ricalcare il modello con la carta copiativa su carta velina, è fondamentale prendere le misure per stabilire la taglia da seguire.

Strumenti per segnare

Come si legge un cartamodello

Aperto il foglio, noteremo un insieme di linee differenti e colorate, forme, lettere, numeri e simboli. Ognuno di loro è fondamentale per individuare il cartamodello del capo d’abbigliamento che ci interessa.

Queste sono indispensabili per riconoscere le linee di taglio, le riprese, gli scarti, le tacche, i segni circolari, il verso, le pieghe, i drappeggi, i plissè. Ci aiutano a individuare le scollature, i colletti, le maniche e la scalfatura, tasche, asole, pince e pieghe, allungamenti e accorciamenti.

Segni sul cartamodello

Le linee di taglio possono riferirsi a modelli che sono proposti in più taglie (multitaglia); in questo caso, per distinguerle, sul foglio troveremo righe di puntini o righe con punto-linea.

Altre linee stampate sul cartamodello sono la linea del verso e quella di piegatura. La linea del verso è riconoscibile per il suo spessore e per le frecce di direzione poste alle sue estremità. Quando queste linee coincidono con il verso della stoffa otteniamo una perfetta vestibilità. La linea di piegatura suggerisce invece quali parti del pezzo tagliato debba essere posizionato sulla piega del tessuto facendo combaciare la cimosa; in questo modo taglieremo contemporaneamente due metà uguali.

Linee tratteggiate o punteggiate indicano la posizione di pince, pieghe e asole e possono essere abbinate a linee del verso e di piegatura. Altre linee ci permettono, invece, di fare allungamenti o accorciamenti del modello stesso o stabilire dove andranno fatte le pince.

Simboli sul cartamodello

Sul foglio del cartamodello sono riportati diversi simboli. I triangoli indicano le tacche e si trovano ai margini esterni dei vari pezzi del cartamodello; la loro funzione è fare combaciare i vari pezzi tra loro.

Per suggerire la posizione delle parti del modello bisogna fare attenzione ai segni circolari. Una volta individuati, vanno segnati, con gli strumenti specifici o punti larghi, sul tessuto nella posizione corretta.

I numeri, invece, indicano la quantità dei pezzi da tagliare e l’elemento del modello (manica, colletto, tasca, davanti, dietro, etc).

Disposizione dei vari pezzi del cartamodello

Come si usa il cartamodello: consigli utili

Solitamente i tessuti sono piegati a metà per la lunghezza unendo i lati dal dritto. Per fare un taglio perfetto, è fondamentale sapere riconoscere il drittofilo del tessuto e fare in modo che sia posizionato perfettamente.

Individuata la taglia e copiato il cartamodello, è importante ricordare di lasciare il margine di taglio e di segnare il margine di cucitura; queste sono indicate e suggerite sulla rivista stessa. Al fine di facilitare la copiatura del modello, senza commettere errori, utilizzate un evidenziatore per marcare le linee che vi interessano.

Posizionate le varie parti del modello come suggerisce lo schema sulla rivista e, in generale, nel senso della lunghezza.

Usate sempre una forbice affilata da sarto per tagliare i pezzi del tessuto senza rischiare di rovinarlo o sfilacciarlo.

Credits e note

Scrivete nei commenti o inviate un messaggio a creativain.gb@gmail.com per qualsiasi informazione. Condividete e menzionatemi come fonte sul vostro progetto. Schemi e articoli non possono essere copiati e venduti ma solo condivisi e realizzati citando la redazione. Grazie. CreativaIn© – Giovanna Barone

Come seguirmi:

 

Salva

Salva

Creativa In

Creativa In

Ciao, benvenuti! Mi chiamo Giovanna Barone; sono giornalista e insegnante per professione. Questo blog, testata giornalistica online, nasce per condividere con voi la mia passione per l’handmade e la creatività a 360°. Curiosando e cercando tra gli articoli proposti nelle varie categorie potrete trovare diverse idee, schemi, tutorial da cui trarre ispirazione. Gli articoli non possono essere copiati e venduti ma solo condivisi e realizzati liberamente. Una volta realizzato il progetto, menzionatemi come fonte. Contattatemi per qualsiasi informazione. Grazie, Creativa In©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!