Strumenti per cucire. Quali sono e a cosa servono

Strumenti per cucire. Quali sono e a cosa servono

Strumenti per cucire. Quali sono e a cosa servono

Per eseguire, semplificare o rendere più veloce un lavoro manuale possono essere necessari diversi attrezzi. Nel cestino del cucito di una sarta, per esempio, noteremo che ci sono diversi strumenti per cucire; osservandoli con attenzione, scopriremo che aghi, spilli, forbici, fili e metro non sono tutti uguali tra loro. Ogni attrezzo, infatti, pur appartenendo alla stessa categoria, può avere un uso differente o specifico di cui a volte ignoriamo la sua utilità e la sua funzione.

Non è raro, quindi, che ogni appassionata del cucito sartoriale o del cucito creativo, con il tempo, vorrà integrare la scatola porta cucito con altri attrezzi ed accessori utili per eseguire le lavorazioni con più facilità e velocità.

Ecco dunque cosa serve per cucire, a mano o a macchina, e quali strumenti e materiali non devono assolutamente mancare.

strumenti_per_cucire_02
La macchina da cucire richiede degli strumenti per cucire specifici

Strumenti per cucire essenziali

Gli aghi sono fondamentali per il cucito. Andando in merceria, scopriremo che esistono, oltre ai classici aghi per cucire a mano e agli aghi per macchina da cucire, anche aghi specifici per altri tipi di cucito o materiale. Tra questi, per esempio, gli aghi per ricamare, quelli da rammendo, per le perline o per tessuti speciali, come jeans, seta, tessuti stretch, pelle, tende, tappetti, divani. In base alla loro funzione gli aghi si presentano curvi, lunghi e stretti, con la cruna piccola o larga o con la punta tonda. Gli aghi della macchina da cucire, inoltre, sono numerati per indicare grandezza e resistenza dell’ago stesso. Anche gli spilli, come gli aghi, sono diversi tra loro; in base all’utilizzo ad una sarta serviranno, oltre agli spilli classici, quelli specifici per pizzi e merletti, gli spilli con la punta arrotondata o con la capocchia colorata.

Tra gli strumenti per cucire ci sono anche le forbici. Quelle grandi servono per tagliare i tessuti, le forbici medie per rifinire i contorni mentre quelle piccole servono per tagliare piccoli tessuti e gli angoli o per fare le curve.

Per tagliare o unire un cartamodello, individuare altezze e larghezze, posizioni di tasche e asole, le sarte utilizzano gessetti, penne e pennarelli che si cancellano facilmente senza rovinare il tessuto. Allo stesso scopo, è utile anche la rotella dentellata per ricalco e la carta carbone. In entrambi i casi, i segni vanno tracciati sul retro del tessuto.

Immancabili sono anche il ditale, il metro a nastro, il puntaspilli e le spille da balia.

Filati e stoffe

Per cucire occorrono anche filati e stoffe. I filati per cucire, oltre ad essere di diverso colore, possono essere in cotone o sintetici. La scelta del materiale dipende dal progetto. Immancabile nel kit da cucito è il filo da imbastire.

Anche la scelta della stoffa dipende dal tipo di progetto che si intende realizzare. Le caratteristiche delle fibre dei tessuti sono differenti; alcuni tessuti, infatti, sono realizzati con fibre naturali o con fibre sintetiche, possono essere pesanti, leggeri, elastici, lisci o ruvidi.

strumenti_per_cucire_03
I filati per cucire possono essere sintetici o di cotone.

Altri strumenti per cucire

Per tagliare i nostri tessuti, oltre alle forbici basilari, possono aiutare le taglierine rotonde, il taglia asole, il taglia fili e le forbici zig-zag. Le taglierine rotonde servono per tagliare le strisce di sbieco o i quadrati per il patchwork; il taglia fili, invece, è utile per tagliare velocemente e con facilità i fili e o piccole sezioni di stoffa. A differenza di quest’ultimo, il taglia asole, o togli punti, ci permette di rimuovere i punti sbagliati dal tessuto e per aprire le asole. Le forbici zig-zag, o forbici dentellate, permettono di rifinire orli su tessuti che tendono a sfilacciarsi facilmente, come il cotone.

Se il nostro lavoro prevede delle asole, per agevolare il passaggio di nastri o fili può esserci utile il passanastro. Invece, per unire due parti di tessuto, come orli, rivestimenti o delle applicazioni, si può utilizzare una striscia di retina adesiva che si incolla sul tessuto evitando che si muova. Il ferro da stiro è un altro amico del cucito.

Anche la carta velina fa parte degli strumenti per cucire. Con questa, infatti, possiamo allungare o modificare un modello, trasferire disegni per il ricamo, o utilizzarla per evitare danni su tessuti sottili e delicati quando adoperiamo la macchina da cucire o la tagliacuci. Per i lavori sartoriali occorrono anche le squadre.

Taglia asole o scucino

Consigli utili

Non utilizzate mai le forbici per tessuti per tagliare la carta. La lama, infatti, si danneggerebbe.

Prima di procedere con le cuciture è fondamentale stirare le pieghe e i bordi indicati con le imbastiture o il gessetto.

Un valido aiuto per apprendere l’arte del cucito è seguire un corso base, acquistare dei libri specifici, chiedere aiuto a chi sa cucire in famiglia o tra le amiche o seguire video tutorial. Inoltre, bisogna fare pratica e sperimentare direttamente; anche in questo caso vale il detto “sbagliando si impara”.

Credits e note

Scrivete nei commenti o inviate un messaggio a creativain.gb@gmail.com per qualsiasi informazione. Condividete e menzionatemi come fonte sul vostro progetto. Schemi e articoli non possono essere copiati e venduti ma solo condivisi e realizzati citando la redazione. Grazie. CreativaIn© – Giovanna Barone

Come seguirmi:

Salva

Salva

Salva

Creativa In

Creativa In

Ciao, benvenuti! Mi chiamo Giovanna Barone; sono giornalista e insegnante per professione. Questo blog, testata giornalistica online, nasce per condividere con voi la mia passione per l’handmade e la creatività a 360°. Curiosando e cercando tra gli articoli proposti nelle varie categorie potrete trovare diverse idee, schemi, tutorial da cui trarre ispirazione. Gli articoli non possono essere copiati e venduti ma solo condivisi e realizzati liberamente. Una volta realizzato il progetto, menzionatemi come fonte. Contattatemi per qualsiasi informazione. Grazie, Creativa In©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!