Come leggere l’etichetta dei gomitoli. Tutte le informazioni

Come leggere l’etichetta dei gomitoli. Tutte le informazioni

Come leggere l’etichetta dei gomitoli. Tutte le informazioni

Quando compriamo un filato, il gomitolo è avvolto in una striscia di carta stampata con informazioni sulla lavorazione e trattamento del filato stesso. Sapere leggere l’etichetta dei gomitoli, ci permette di capire quanti gomitoli servono, quale uncinetto o ferro usare e come trattarlo dopo la lavorazione. In breve, quella fascetta di carta è l’identikit del filato stesso.

Come leggere l’etichetta dei gomitoli: i simboli sulla fascetta

Leggere l’etichetta su un gomitolo non è difficile. Su ogni fascetta di carta troverete, oltre al nome dell’azienda produttrice, il nome del filato ed il luogo di produzione. Alcune aziende stampano sull’etichetta anche il sito web e contatti sui social network.

Come per i tessuti, anche i filati vanno trattati seguendo dei criteri. Per questo motivo, sulle etichette dei gomitoli sono stampate le indicazioni per trattare il capo realizzato; su ogni fascetta, infatti, possiamo leggere alcuni simboli che riguardano il lavaggio, l’asciugatura e la stiratura una volta realizzato il progetto.

Ci sono anche informazioni tecniche come la composizione del filato (espresso in percentuale %), il suo peso e la sua lunghezza. A parità di peso, due filati, possono non coincidere con la lunghezza. Un altro dato tecnico molto importante è il numero del colore e del bagno di colore o lotto di tintura. Questa informazione ci permette di acquistare una nuova partita di gomitoli con le stesse caratteristiche e colorazione e non trovarci in mano un filato differente.

Sull’etichetta, inoltre, è indicato anche il campione di riferimento, ovvero il campione a maglia (10×10 cm), che ci suggerisce quante maglie e righe possiamo ottenere in quello spazio.

Per quanto riguarda la lavorazione, sull’etichetta trovano posto anche il simbolo del tipo di uncinetto e dei ferri da maglia; questi simboli ci indicano e suggeriscono la misura del ferro consigliato con lo spessore del filato che abbiamo acquistato. Tuttavia, sulla scelta del ferro influisce anche la tensione della nostra mano e il tipo di lavorazione.

Credits e note

Scrivete nei commenti o inviate un messaggio a creativain.gb@gmail.com per qualsiasi informazione. Condividete e menzionatemi come fonte sul vostro progetto. Schemi e articoli non possono essere copiati e venduti ma solo condivisi e realizzati citando la redazione. Grazie. CreativaIn© – Giovanna Barone

Come seguirmi:

Creativa In

Creativa In

Ciao, benvenuti! Mi chiamo Giovanna Barone; sono giornalista e insegnante per professione. Questo blog, testata giornalistica online, nasce per condividere con voi la mia passione per l’handmade e la creatività a 360°. Curiosando e cercando tra gli articoli proposti nelle varie categorie potrete trovare diverse idee, schemi, tutorial da cui trarre ispirazione. Gli articoli non possono essere copiati e venduti ma solo condivisi e realizzati liberamente. Una volta realizzato il progetto, menzionatemi come fonte. Contattatemi per qualsiasi informazione. Grazie, Creativa In©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!