Come leggere gli schemi uncinetto. Tipologie e consigli utili

Come leggere gli schemi uncinetto. Tipologie e consigli utili

Come leggere gli schemi uncinetto. Tipologie e consigli utili

Tutte le lavorazioni a crochet, dal filet agli amigurumi e, in generale, accessori e abbigliamento, seguono degli schemi. Questi grafici sono studiati e proposti in modo tale da dare forma al progetto e creare il motivo decorativo su di esso. Specialmente agli inizi, sapere come leggere gli schemi uncinetto può mettere in difficoltà; non è raro, inoltre, trovarli in altre lingue.

Gli schemi ci forniscono tante informazioni utilissime e molto importanti; in essi troviamo simboli sui punti utilizzati, indicazioni sul tipo di lavorazione e come avviare il lavoro, numero di giri. In alcuni progetti, sono suggeriti i punti in cui si richiedono aumenti e diminuzioni.

Se all’inizio quel foglio Con il tempo e la pratica, quei simboli riportati sulla pagina acquisiranno significato; seguiti con attenzione, ci eviteranno di fare errori che possono compromettere il progetto.

Tipologie di schema uncinetto

Se guardiano una rivista specializzata in progetti ad uncinetto, o facciamo una ricerca sul web, noteremo facilmente che gli schemi non sono tutti uguali. Sapere come leggere gli schemi uncinetto è quindi fondamentale.

La prima osservazione riguarda l’avvio e la lavorazione che può essere circolare, lineare e ad angolo. Il simbolo che indica l’avvio su uno schema crochet è un triangolo.

Progetti come centrini, fiori, accessori o amigurumi, per esempio, richiedono una lavorazione circolare con avvio tramite un cerchio magico; in altri casi troveremo alcune catenelle che si chiudono formando un cerchio. Quella lineare, invece, tipica di copertine e accessori, si basa su giri di andata e ritorno con catenelle di rotazione alla fine di ogni giro. Nella lavorazione Corner to Corner (C2C), invece, il lavoro procede ad angolo in diagonale e permette di creare veri e propri disegni.

Catenelle di rotazione su maglia bassa

Come leggere gli schemi uncinetto: consigli utili

Sapere come leggere gli schemi uncinetto significa analizzare ogni segno convenzionale riportato sulla pagina; prima di iniziare il lavoro, studiate ogni passaggio su ogni giro o rigo. Evidenziate i punti che determinano il motivo e quelli che permettono di aumentare o ridurre le maglie; se non conoscete il punto uncinetto richiesto, studiate come ottenerlo.

È buona abitudine fare un campione della maglia; in questo modo saprete regolarvi sulla lavorazione in base alla tensione della mano, del filo e delle sue caratteristiche.

Utilizzate penne, marcapunti, contagiri per tenere il segno del lavoro.

Errori da evitare. I vantaggi di seguire uno schema uncinetto

Saper come leggere gli schemi uncinetto, prima di iniziare la lavorazione, ci aiuta anche ad evitare errori in corso d’opera.

Tutti, anche le mani più esperte, possiamo fare errori con l’uncinetto; alcuni, però, possono essere evitati.

Apportare delle modifiche a un progetto può deformarlo e persino renderlo sproporzionato. Questo avviene quando aumentiamo o diminuiamo il numero di maglie o se cambiamo parzialmente il punto decorativo ad uncinetto. Il numero di maglie da lavorare potrebbero dimostrarsi minori o maggiori rispetto a quelle a nostra disposizione; come conseguenza, sul bordo possono mancare o eccedere maglie.

Seguire uno schema ha anche altri vantaggi; ci aiuta, infatti, a conteggiare correttamente il numero di maglie ed evitare errori. Fondamentale è seguire e rispettare i simboli, conoscere le abbreviazioni, scegliere il filato giusto e adattarlo allo spessore del ferro.

Credits e note

Scrivete nei commenti o inviate un messaggio a creativain.gb@gmail.com per lasciare un semplice messaggio di gradimento o un saluto o per qualsiasi informazione.

Condividete e menzionatemi come fonte sul vostro progetto.

Schemi e articoli non possono essere copiati e venduti ma solo condivisi e realizzati citando la redazione.

Grazie. CreativaIn© – Giovanna Barone

Come seguirmi:

Creativa In

Creativa In

Ciao, benvenuti! Mi chiamo Giovanna Barone; sono giornalista e insegnante per professione. Questo blog, testata giornalistica online, nasce per condividere con voi la mia passione per l’handmade e la creatività a 360°. Curiosando e cercando tra gli articoli proposti nelle varie categorie potrete trovare diverse idee, schemi, tutorial da cui trarre ispirazione. Gli articoli non possono essere copiati e venduti ma solo condivisi e realizzati liberamente. Una volta realizzato il progetto, menzionatemi come fonte. Contattatemi per qualsiasi informazione. Grazie, Creativa In©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!